Empedocles - Comune di Porto Empedocle - Provincia di Agrigento

Vai ai contenuti

Menu principale:

Empedocles

Al momento è solo della resina colorata, ma tra pochi mesi gli empedoclini potranno vedere la statua in bronzo ispirata alla filosofia di Empedocle che lo scultore americano Greg Wyatt donerà alla cittadina marinara.

Nel pomeriggio, una delegazione di studenti della Columbia university, l'università newyorkese dove Wyatt lavora, guidati dal docente italo-americano Antony Rutigliano, hanno incontrato il sindaco Lillo Firetto e i tecnici comunali per iniziare a definire i dettagli per la realizzazione della grande opera. Tra i presenti, anche il professor Laurien Raiken, che ha ispirato Wyatt per la realizzazione della statua che rappresenta l'elemento dell'aria. Il complesso, che sarà composta da 4 statue più piccole e una centrale di grandi dimensioni, rappresenterà gli elementi "radici" della filosofia empedoclea, ovvero acqua, terra, fuoco e aria, oltre che l'odio e l'amore, avrà una base di una decina di metri e sarà collocata a pochi metri dalla Torre Carlo V, all'interno del porto.

"La visita di oggi - ha spiegato Rutigliano - serve a calare nella realtà quella che è l'idea iniziale di Wyay, al quale porteremo del materiale fotografico e video in modo che possa valutare come disporre al meglio gli elementi della struttura. In particolare, proporremo ad esempio di ingrandire le quattro statue che circondano la struttura centrale". Si sta inoltre valutando la realizzazione di una piattaforma circolare per sopraelevare il complesso, che Wyatt comunque vuole resti fruibile per i cittadini. L'opera, tra l'altro, è collegata al nome di Giuseppina De Caro, empedoclina, moglie di Rutigliano, che ha "portato" Wyatt ad Agrigento, convincendolo prima ad esporre a "San Nicola" e poi ad effettuare questa opera.

"Abbiamo voluto questo complesso, che Wyatt ha voluto donare alla città dentro il porto - ha spiegato Firetto - per ricollegarci ai nome di Porto Empedocle. Inoltre, questa opera, realizzata da uno scultore non italiano è una bella operazione culturale che ci collega alla Columbia university".

Nonostante il sindaco Firetto immaginasse una inaugurazione del complesso a fine anno, a causa dei tempi necessari per la realizzazione, le statue degli elementi saranno posizionate al porto entro novembre, mentre la struttura centrale sarà pronta solo alcuni mesi dopo.

Visiona il documento ufficiale

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu